lunedì 26 settembre 2011

io sono un somaro ...




HO IL TRICOLORE ESPOSTO .... non mi sento offeso , dato che queste frasi sono uscite dalla fogna di specie rara di "ebete " ( parola politica )

Bossi show: “Somaro chi espone il tricolore”
Poi smentisce. E su Brunetta: “Il più pirla”

Alla festa della Lega di Somma Lombardo, il senatùr ne ha per tutti: dai giornalisti che "prima o poi rischiano le legnate" al ministro Brunetta, "il più pirla di tutti". Ribadisce lo stop del Carroccio alla missione italiana in Libia, difende Tremonti e conferma il voto contrario della Lega alla mozione di sfiducia su Romano
Insulti, gestacci, doppi sensi e divagazioni. Nonostante la fasciatura al gomito (che lo accompagnerà ancora per un mese), il ministro Umberto Bossi alla festa della Lega di Somma Lombardo (Varese) è più in forma che mai. Inizia parlando delle difficoltà del momento, occasione buona per tornare sul tema delle pensioni e ribadire l’impegno profuso dalla Lega Nord per salvarle, anche contro il volere della stessa maggioranza. E gli scappa pure un mezzo insulto al ministro Brunetta, “il più pirla di tutti”, ma poi corregge il tiro affermando che: “non è uno stupido… però”.

Fonte il FATTO QUOTIDIANO

Hanno imparato dal padrone , prima sparano cazzBIP poi smentisco ..ci sono i filmati ma come fanno ? che cavolo di personaggi sono questi , credo che non ci sia mai stato ( a parte il duce ) una classe politica così bassa !!!!

(foto di Valerio Lanci )
cliccare sulla foto per vederla in grande

10 commenti:

  1. non posso che concordare pienamente con te... io mi vergogno tantissimo di essere rappresentata da questa classe politica e da personaggi di questo calibro, di un'ignoranza pazzesca, che non vedono aldilà del loro naso, tutti impegnati sul fronte comune del " mi faccio i miei comodi" e intanto il paese è uno sfacelo, all'estero chissà che risate si fanno pensando ai nostri politici...
    io credo davvero che prima o poi arriverà un punto di non ritorno, la classica goccia e il vaso traboccherà! attendo il giorno della rivoluzione, prima o poi arriva, così all'infinito non si può andare avanti...
    scusa lo sfogo, ma il tuo post mi ha ispirata e ha tirato fuori la mia parte ribelle...
    grazie per i tuoi post

    RispondiElimina
  2. Grazie Valerio per gli auguri, molto interessante il tuo commento sui nostri politici, concordo pienamente con te, cadranno, e si faranno male, tanto le cure che hanno per loro le paghiamo sempre noi, ma questa volta molto volentieri. Ciao a presto Angelo.

    RispondiElimina
  3. scusa per questo commento fuori tema, ma c’è un problema di urgenza che interessa tutti i blog
    Comunicazione
    Sulle rettifiche in blog e multe ho inserito questa lettera che passo
    Cordiali saluti
    http://www.lacrisi2009.com/2011/09/rettifiche-in-questo-blog-gia-fatto.html

    RispondiElimina
  4. Orgoglioso di essere un somaro.
    Il problema sai qual'è Valerio, che mi hanno fatto odiare la mia terra, il Nord Italia e la pianura padana, questo non gliela perdonerò mai.
    Lorenzo

    RispondiElimina
  5. Anch'io sono molto orgogliosa di essere un "somaro"...quando la smettono è sempre troppo tardi...

    RispondiElimina
  6. Una bellissima fotografia Valerio, solo quella dice tanto quanto il post: l'Italia unita sotto il simbolo della pace.
    Orgoliosa pure io d'essere una somara:)

    RispondiElimina
  7. la cosa più allucinante è che a dire certe genialate sia un ministro della repubblica che ha fatto un giuramento...ecco quanto vale la sua parola.

    RispondiElimina
  8. Sempre più orgoglioso d'essere un somaro oggi. Anzi, mi sento felice di far parte del mondo animale ragliante :)

    RispondiElimina
  9. Non sono personaggi sono ... SOMARI... infatti ragliano, noi siamo ITALIANI.
    Comunque è tutta una messa in scena per i somari che lo ascoltano, prima di risanare la sua padania immaginaria deve ricomprare il partito, la lega, che l'ha venduta a berlusconi nel 2001... e dove li prende i soldi? Ormai sono alla fine e hanno poco tempo per ragliare dal palco.

    RispondiElimina